Libri e parole, su Giorni e storie

Che cos’è il tempo? E come raccontarlo? Che cosa distingue la vita dalla letteratura, e viceversa, sempre che ci sia una distinzione vera? Vi consiglio Giorni e Storie, un sito che parla di libri. Ma non solo. Parla di storie. Parla della gente, parla della nostra vita. Photo by George Hiles on Unsplash

Come leggere 50 libri all’anno e migliorarsi la vita

Se volete diventare “migliori”, uno dei trucchi è leggere. Leggere alimenta la mente, nutre la fantasia, aumenta le conoscenze, rafforza e articola la nostra visione del mondo, consentendoci di farci più facilmente una nostra personale idea sulle cose che accadono, su ciò che ci circonda. Leggere, per come la vedo io, è uno strumento potentissimo…

Le mille anime dell’America di Philip Roth

Ho “scoperto” Philip Roth tanti anni fa, penso almeno una ventina; Philip, non Joseph, che leggevo già da ben prima (ma questa è un’altra storia). È stato quello che, con una espressione piuttosto banale e usurata, si definirebbe amore a prima vista. In realtà, ci sono stati anche periodi in cui lo ho abbandonato, lunghissimi…

Nuova scoperta

Mi sono imbattuto in libreria, per caso, in un romanzo di Anne Tyler, che prima di allora non avevo mai nemmeno sentito nominare. Eppure, è piuttosto nota (premio Pulitzer e tutto il resto), e ha scritto molto. Comunque mi piace. Lo ho capito dalle prime righe. Ed è americana, guarda caso. Sempre un passo davanti…

Scrittura cinematografica

Ci sono romanzi che sembrano sceneggiature; ci sono scritture, narrazioni che sembrano uscite direttamente dalla macchina da presa. Ci sono stili, ci sono scrittori che riescono a parlare ai nostri occhi, insieme al nostro io più profondo.

3 motivi per leggere Simenon

Chi mi segue su Anobii.com sa che Georges Simenon è uno dei miei autori preferiti in assoluto. Mi piace così tanto che generalmente “torno” a lui dopo qualche libro che ho trovato pesante, o di lettura non entusiasmante. Scelgo un suo romanzo, lo divoro in massimo due giorni e mi rinfranco lo spirito. Faccio pace…