Leggete. Leggete sempre

Rifletto spesso, e sempre con incredulità, su quanto ampia sia la diffusione della ignoranza tra le persone, su quanto superficiali siano le opinioni. Non parlo di ignoranza nel senso di mancanza di scolarità, o forse non solo di quella. Parlo di quel sistema di conoscenze del mondo e delle cose sufficiente a farsi una propria … Continua a leggere Leggete. Leggete sempre

Nuova scoperta

Mi sono imbattuto in libreria, per caso, in un romanzo di Anne Tyler, che prima di allora non avevo mai nemmeno sentito nominare. Eppure, è piuttosto nota (premio Pulitzer e tutto il resto), e ha scritto molto. Comunque mi piace. Lo ho capito dalle prime righe. Ed è americana, guarda caso. Sempre un passo davanti … Continua a leggere Nuova scoperta

Il 25 aprile una festa “divisiva”?

Sì, da un certo punto di vista il 25 aprile è una festa divisiva, perché divide. Divide coloro che ogni giorno scelgono la democrazia, l'uguaglianza, i diritti, la libertà, da coloro che hanno desideri nostalgici di un regime che ha fatto della violenza contro chiunque non fosse del branco, della privazione dei diritti, dell'annullamento del … Continua a leggere Il 25 aprile una festa “divisiva”?

L’ultimo ricordo

L'ultimo ricordo che ne ho, o almeno il più nitido, il più significativo, quello che mi è rimasto più attaccato, è di una calda sera di fine agosto. Un gruppo di pattinatori aveva sistemato in un angolo della piazza una fila di coni per lavori stradali, ma più piccoli e colorati, intorno ai quali, in … Continua a leggere L’ultimo ricordo

Evviva i videogiochi

Le statistiche parlano chiaro, e le conosciamo tutti: in Italia non legge (quasi) più nessuno. La stragrande maggioranza delle persone legge meno di un libro all'anno, e per essere definiti lettori "forti" basta leggere un libro al mese. Io per anni ho letto una media di quaranta libri all'anno, e quindi, in questa classificazione, sarei … Continua a leggere Evviva i videogiochi