Questo è il giorno 

Identità: non c'è bisogno di essere indipendentisti per esserne orgogliosi

Annunci

Scrivere un romanzo è come costruire una casa?

Se uno mi facesse la domanda del titolo gli risponderei: in che senso, scusa? Perché detta così sembra un po' una sparata a caso, un tentativo di frase a effetto. Però, a pensarci bene un senso ce l'ha. Perché se le parole sono mattoni, la storia è la struttura, e l'uso che facciamo delle parole … Continua a leggere Scrivere un romanzo è come costruire una casa?

Tre o quattro cose che ho imparato sul crossfit (in un mese)

Ci sono finito per caso, in quella palestra, in un raro caso di serendipità: cercavo un posto, e sono finito in un altro. E caso vuole che abbia trovato la localizzazione della palestra così comoda rispetto agli altri miei impegni, che, dopo una lezione di prova, ho cancellato l'iscrizione alla vecchia palestra e mi sono … Continua a leggere Tre o quattro cose che ho imparato sul crossfit (in un mese)

L’otto marzo si può festeggiare anche scrivendo

E' un piacere segnalare l'originale iniziativa per festeggiare l'otto marzo promossa dal Laboratorio di Scrittura di San Lazzaro di Savena tenuto.L'iniziativa, presentata due giorni fa e che si chiuderà il 10 marzo, promuove l'invio alle dipendente di due filiali delle Poste di Bologna di “pensieri al femminile” sotto forma di breve racconto, come omaggio per … Continua a leggere L’otto marzo si può festeggiare anche scrivendo

Letture: Hotel Borg, di Nicola Lecca

Devo confessarlo: a scrivere qualcosa su 'Hotel Borg' di Nicola Lecca sono in imbarazzo. Non perché non sia facile scriverne bene, o perché ci sia poco da dirne, no certo: l'imbarazzo deriva dalla difficoltà a inquadrarlo in modo sterotipico, ricondurlo a una casella, definirne i contorni, dire che sta più in qua o più in … Continua a leggere Letture: Hotel Borg, di Nicola Lecca

Baglioridiungiornochemuore

Sono qui, al PC, che mi accanisco sui tasti per tirare fuori qualche altra riga del mio romanzo. Altro che sindrome della pagina bianca: qui si è in piena crisi compositiva, idee in sottovuoto spinto. Da fuori arriva, attraverso la finestra aperta concessa dal mite settembre, anzi più che mite, tiepido, arriva un profumo di … Continua a leggere Baglioridiungiornochemuore

Non è così

Camminare, mangiare, riposare. E poi camminare ancora, lavorare, tornare. mangiare, dormire. Successione di atti, momenti, pensieri. Per dove, per cosa, per chi?Lo so, vi vedo, o meglio vi immagino, tutti lì, l'espressione interrogativa, la bocca appena piegata a minacciare un sorriso, vi immagino perfettamente, con tutte le vostre certezze, convinzioni, sicurezze, i vostri "si sa" … Continua a leggere Non è così