Buon compleanno, Jack – 91 anni fa nasceva un mito dei nostri tempi

Jack Kerouac non ha bisogno di presentazioni. La sua letteratura ha impegnato così a fondo la nostra cultura e segnato in modo così netto un’epoca che, per dire, non si può pensare agli anni Cinquanta e Sessanta o alla letteratura di viaggio senza fare immediatamente un raffronto con lui.
Naturalmente l’opera di Kerouac fu molto altro. Si colloca in un periodo, in una generazione, la Beat Generation appunto, che ha diviso con artisti come William Burroughs o Allen Ginsberg, o Fernanda Pivano.
Inizia a scrivere molto giovane. A 23 anni scrive Orfeo emerso, che  però verrà pubblicato postumo. Il suo esordio nel panorama dei libri editi è con La città e la metropoli, ma è ricordato per On the road, il suo romanzo più famoso. E’ morto di cirrosi epatica a soli 47 anni.
“Alcune persone hanno delle vibrazioni che vengono dritte dal cuore vibrante del sole”,  disse una volta Kerouac; e lui certamente era una di queste.