I legni dal mare

Sono screpolati, schiariti, fessurati. Sono consunti, sbiaditi da tanto sfregare, da tanto navigare. Sono arrotondati, crepati, inutili. Sono i legni, i piccoli rami e i grossi tronchi, che il mare butta sulle spiagge, restituendoli al loro elemento di origine come per una degna sepoltura in patria.

Mi piace raccogliere legni sulla spiaggia, soprattutto fuori stagione. Sono misteriosi nella loro ignota, reale provenienza. Sono lisci, al tatto, e se li spezzi dentro sono morbidi, spugnosi, non feriscono.

Quando guardo quei legni penso a quante sollecitazioni hanno subito, a quante onde hanno dovuto resistere, quante tempeste hanno attraversato.

Passeremo, anche noi, questa ulteriore tempesta. Saremo come i legni del mare. Non ce ne rendiamo conto, ma lo siamo già.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...