Poesia strampalata per il nuovo anno

Per l’anno che nasce
non chiedo le solite
splendide cose
felicità
fortuna
magari anche soldi,
anzi
quasi quasi non chiederei niente.
Però se devo
se proprio mi scappa
qualcosa vorrei che accadesse.
Vorrei che Pinocchio
non diventasse un bambino
perché il legno inquina meno
dell’uomo
e mi piacerebbe
che Gian Burrasca
per una volta non venisse punito
come capita coi mafiosi,
e che Uncino,
finalmente,
facesse la pace col coccodrillo
perché la Natura
è meglio non farla arrabbiare
e Cenerentola
stanca di stare col principe
chiedesse il divorzio
e scappasse col cocchiere.
E poi
mi piacerebbe,
vorrei,
desidero,
che per una volta
almeno una
il bianco non sia solo bianco
e il nero sia un po’ meno nero
e se si deve piangere
che sia anche ogni tanto di gioia
e se si vuole ridere
non si debba farlo di nascosto.

Buon 2013

Annunci

5 thoughts on “Poesia strampalata per il nuovo anno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...