Il "triste destino" dello scrittore

La vita dello scrittore è dura, si sa. Scrivere, scrivere, scrivere. E bisogna faticare un sacco e essere bravi un sacco per riuscire a diventarlo, ovvero riuscire a pubblicare libri riconosciuti come tali e pertanto acquistati, discussi, apprezzati.
E una volta che finalmente hai fatto la tua gavetta, sei stato fortunatissimo, sei uno su quei mille bravi che ce la fa, cominciano davvero i guai. I guai? Sì.

Continua a leggere…»