Twitter e Facebook: anche i social network fanno "scrittura"?

Sul cosiddetto fenomeno dei social network si sono versati fiumi di inchiostro, digitale e non solo: motivazioni psico-sociologiche per spiegare il loro successo, analisi del fenomeno, testimonianze.
Ho attivato con poca convinzione una pagina Facebook più o meno due anni fa, spinto da qualche amico appassionato del fenomeno; e il primo effetto (devo dire non voluto, ma soprattutto perché non mi era nemmeno passato per la testa) è stato quello di riprendere i contatti con i miei vecchi compagni di scuola.
Da allora devo dire di avere usato poco il “mezzo”, in parte perché non ne capisco l’interesse, in parte perché lo trovo nel complesso noioso, infarcito com’è di foto di animali e link melensi. Un po’ il regno del “copia e incolla”, insomma.
Poi, alcune settimane fa ho scoperto Twitter, e le cose sono cambiate. La differenza principale tra i due, come noto, è che su Twitter si hanno a disposizione 140 caratteri, e ciò che si allega è visibile solo con un link abbreviato. questo comporta, sostanzialmente: 1, che la pagina non è zeppa di immondezza come in Facebook, e 2, il numero ridotto di caratteri obbliga a tirare fuori un qualche genere di talento.
Detto tutto questo, dopo appunto qualche settimana di “frequentazione” di Twitter, e leggendo vari post, mi sono reso conto che in realtà dietro molti twitt c’è vero talento nel centrare e rendere in una tale esiguità di spazio concetti anche profondi, articolati, perfino difficili; anche se è vero che domina l’ironia.
Penso, dunque, e ne sono convinto, che Twitter obblighi a scrivere realmente, cioè a tradurre e rendere il pensiero in parole.
Le minori costrizioni, per così dire, di Facebook, al contrario lo rendono facilmente dominio di insulsaggini, banalità, rozza pochezza. E’ ua generalizzazione, ma la mia esperienza mi dice che ci becca quasi al 100%.
Per concludere, direi che Twitter sta a Facebook come i computer MAC stanno ai PC, o come, passando al campo dell’architettura, la rivista Abitare sta a Casa Facile: in entrambe possono trovarsi cose interessanti, ma la sfida non si pone proprio.

Annunci

2 thoughts on “Twitter e Facebook: anche i social network fanno "scrittura"?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...